Passa ai contenuti principali

Voyager

5 settembre 1977, Cape Canaveral. Un Titan-Centaur lancia la sonda spaziale Voyager nel nostro sistema solare, per esplorare fino a Giove e Saturno.
La sonda funziona,  porta all'interno il Voyager Golden Record, un disco d'oro con le nozioni "principali" sulla razza umana, e manda al Pianeta Terra immagini strabilianti del suo viaggio, ideato e realizzato da Carl Sagan, astronomo, scrittore e uno dei fondatori del progetto SETI.
Sarebbe tutto normale, se non fosse che questa sonda è andata oltre, oltre i 15 anni previsti, oltre Giove e Saturno, e continua a mandare segnali. Edward Stone, scienziato che lavora al progetto Voyager al California Institute of Technology di Pasadena afferma: "We believe this is the last leg of our journey to interstellar space. Our best guess is it's likely just a few months to a couple years away. The new region isn't what we expected, but we've come to expect the unexpected from Voyager".


 

Ora, come non pensare all'avventura di V'Ger in Star Trek The Motion Picture con una fortissima emozione, sognando lo spazio non sia poi così lontano?


Commenti

  1. V'Ger!
    Ricordo il disco d'oro dall'ottimo "Viaggio nel cosmo" di Piero Angela, una delle opere di divulgazioni che mi hanno maggiormente avvicinato alla scienza (e alla SF).
    Programmi così ne fanno ancora? So che oggi posso andare sul sito della Nasa e recuperare video, foto e materiale vario. Ma non è lo stesso, e del resto non sono più un bambino... Ok, mi è venuto un attacco di nostalgia! ^^'

    RispondiElimina
  2. Ricordo anche io "Viaggio nel Cosmo" di Piero Angela.
    Sarebbero da rifare programmi come questi ma con l'attuale RAI dubito pesantemente che possa capitare. ..:(

    RispondiElimina
  3. Avete ragione, me lo ricordo anche io! Si concordo che al momento attuale forse solo sui canali a pagamento magari è possibile trovare trasmissioni di qualità. Ma la mia è solo un'ipotesi, non guardo i canali televisivi dal 2005.

    RispondiElimina

Posta un commento

Bando alla pigrizia, commenta!

Post popolari in questo blog

KEEP CALM & CARRY ON - the beginning

Una libreria storica, un tempo stazione ferroviaria, in cui viene voglia di andare a trascorrere un pomeriggio nella OLD WAITING ROOM.
Si tratta della Barter Books e della vera storia dell'arcinoto slogan KEEP CALM AND CARRY ON, ideato dal governo inglese (assieme ad altri due slogan) nel 1939 per sorreggere il morale del popolo britannico all'inizio della Seconda Guerra Mondiale.
Qualche anno fa il poster fu scoperto appunto nella libreria Barter Books, in una scatola di vecchi libri vinti ad un'asta, generando un entusiasmo ed una diffusione imprevisti.
Qui il negozio ufficiale della libreria che propone i tre poster originali. e qui uno dei tanti shop on line che propone tovaglie, tazze, poster e altri gadget.

La Barter Books è una tra le 20 librerie più belle al mondo. Seguirà un post a rriguardo, intanto, a voi la storia


e qualcuna delle declinazioni più simpatiche:









FONTE NOTIZIA: blog BLOGGING WOLF

Henri Cartier Bresson - mostra a Torino

Henri Cartier Bresson credeva che ogni azione, ogni soggetto, ogni situazione vivesse prima o poi un momento decisivo, un attimo importante, da fotografare.
Un fotografo che ha testimoniato il secolo scorso, anche attraverso la pittura, con i suoi scatti su momenti storici rilevanti o quotidiani. Un artista che ha trovato essenziale viaggiare per nutrire la sua arte, perchè le sue Leica non fossero passatempo, ma occhio vigile sulla realtà, in ogni declinazione.
Ha fotografato la storia, la miseria umana, attori del cinema e scrittori, con uno stile in bianco e nero senza virtuosismi, ma fatto i occhio, cuore e anima allineati, come diceva spesso.
A Torino fino al 24 giugno 2012 c'è sua una mostra di 180 foto a Palazzo reale. Ci sono andata ieri e ne sono uscita emozionata.

Non amo particolarmente "quel" genere di foto, soprattutto dedicato a volti e persone.
Ma è inevitabile restare affascinati dagli scatti sopravvissuti all'autore, immagini in perpetuo movimento. P…

BUONE VACANZE A TUTTI

Ci rivediamo a settembre. Fate almeno una cosa al giorno che vi rende felice, evitate le costrizioni e viaggiate tanto, fisicamente o mentalmente (a libera declinazione).

Spero al ritorno di rittrovare il blog Nocturnia aperto.
Cyberluke hai visto The Talking Dead??

Baci

CREDITS: foto di IVANA PORTA